Home

UN PO’ DI STORIA

La “Taverna di Ferrigno” fu edificata nella metà del ‘600 e adibita a stazione di posta per i viandanti, i viaggiatori ed i cavalli che accompagnavano loro lungo la via romana del II a.C., divenendo un importante collegamento tra Reggio Calabria e Capua, sino a giungere a Roma.

Da sempre la Taverna è luogo di incontro e di ristoro, nel tempo divenuta meta di riferimento in cui sostare e rigenerarsi, conoscendo ed esplorando le bellezze naturali ed architettoniche del Vallo di Diano, oltre che l’abbondanza dei prodotti e la ricchezza gastronomica del territorio circostante.  

La posizione strategica al centro del territorio del Vallo di Diano, ha portato inoltre all’istituzione di una tra le più grandi fiere del meridione d’Italia, la fiera del Tomusso, tenutasi a partire dal Rinascimento, per concludere affari e scambi commerciali, che si teneva periodicamente proprio presso la Taverna.

Un luogo ricco di ricordi, di storie e di genuinità .”

COS’É OGGI LA TAVERNA

La Taverna di Ferrigno oggi ha l’obiettivo di conservare non solo il concetto di ospitalità e accoglienza all’interno di una locanda di interesse storico finemente ristrutturata e modernizzata dove trovare alloggio e ristoro, ma si prefigge il nobile scopo di riportare alla luce antichi saperi e sapori, di riscoprire pratiche virtuose che hanno dato importanza all’ambiente agricolo e alla sua genuinità, ad uno stile di vita che affonda le sue radici lontano nel tempo.

Ogni albero perenne produce sempre i suoi frutti. ”